Pillole di Time Management: Processo – Performance – Risultato

Quando si tratta di gestione del tempo e impostazione degli obiettivi, è essenziale comprendere la distinzione tra obiettivi di processo, performance e risultato. Questi tre concetti formano una base solida per una pianificazione efficace e per il raggiungimento del successo personale e professionale.

Obiettivi Processo:

Gli obiettivi di processo consistono in azioni specifiche ripetute nel tempo per raggiungere un certo risultato. Sono controllabili dall’individuo e possono essere monitorati e valutati nel corso del tempo. Ad esempio, impostare l’obiettivo di pubblicare un post ogni settimana per aumentare la presenza sul web è un esempio di obiettivo di processo. Queste azioni ripetute contribuiscono a creare una base solida per il successo a lungo termine.

Obiettivi Performance:

Gli obiettivi di performance si basano sulla performance personale e possono includere obiettivi di processo come parte integrante. Ad esempio, il lancio di un nuovo prodotto può essere considerato un obiettivo di performance. Sebbene possiamo controllare in gran parte gli obiettivi di processo che lo accompagnano, l’efficacia e il successo del lancio possono essere influenzati da una serie di fattori esterni.

Obiettivi Risultato:

Gli obiettivi di risultato sono basati sul risultato finale desiderato. Sono più difficili da controllare poiché sono più ampi e vaghi. Ad esempio, aumentare le entrate del 30% entro la fine dell’anno è un obiettivo di risultato. Questo obiettivo può includere uno o più obiettivi di performance e di processo che influenzano direttamente il risultato finale desiderato.

Strategia “Go Small or Go Home”:

Una volta compresa la distinzione tra obiettivi di processo, performance e risultato, è essenziale definire obiettivi realistici e raggiungibili. Una strategia efficace è quella di suddividere ogni obiettivo in parti più piccole e gestibili:

Parte Minima dell’Obiettivo: Facile da raggiungere attraverso comportamenti già assunti.

Parte in Target: Sfida leggermente maggiore, ma raggiungibile con uno sforzo in più.

Parte Straordinaria: Oltre le aspettative, richiede uno sforzo significativo.

Conclusioni:

Comprendere e applicare la distinzione tra obiettivi di processo, performance e risultato è fondamentale per una pianificazione efficace e il raggiungimento del successo. Utilizzando la strategia “Go Small or Go Home”, è possibile trasformare obiettivi apparentemente insormontabili in passi concreti e realizzabili, portandoci un passo più vicino al successo desiderato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Email: info@followupmanagement.it

X
Torna in alto