L'Europa abbraccia la trasformazione digitale

L’Europa abbraccia la trasformazione digitale

L’Europa si confronta con due ambiziose sfide: l’orientamento verso un’ecologia più sostenibile e il percorso verso la digitalizzazione. La Commissione europea ha adottato il proposito di sostenibilità con il suo ambizioso Green Deal europeo. Parallelamente, si impegna nella traccia verso una transizione digitale graduale, promuovendo iniziative multilivello per dotare i cittadini delle competenze necessarie per comprendere e gestire le nuove tecnologie.

La tecnologia digitale è ora un elemento chiave nelle nostre vite quotidiane e nell’ambito aziendale, fondamentale per lo sviluppo economico. La sua influenza si rispecchia nella comunicazione, nel progresso scientifico e nella risposta alle sfide ambientali. Per rispondere a questa crescente importanza, la Commissione ha deciso di investire risorse significative nel programma DIGITAL Europe, pensato appositamente per soddisfare questa crescente esigenza.

Il programma Europa Digitale si propone di offrire un sostegno finanziario strategico, concentrando la sua attenzione su cinque ambiti principali: supercalcolo, intelligenza artificiale, cibersicurezza, competenze digitali avanzate e diffusione capillare delle tecnologie digitali nell’economia e nella società. Con un budget previsto di 7,5 miliardi di EUR, mira a stimolare l’economia e ad attuare una trasformazione digitale inclusiva ed equa. Questo sforzo è particolarmente rivolto alle piccole e medie imprese, che incontrano maggiori difficoltà nell’accedere alle risorse necessarie per affrontare le sfide della digitalizzazione, rispetto alle imprese di maggiore entità.

L’iniziativa Europa Digitale, così come le altre previste, non opera isolatamente, ma si integra con i finanziamenti disponibili attraverso altri programmi dell’UE, come il programma Orizzonte Europa per la ricerca e l’innovazione, il meccanismo per collegare l’Europa nelle infrastrutture digitali, il dispositivo per la ripresa e la resilienza e i fondi strutturali.

Digital Europe è quindi un acceleratore per il rilancio economico e un’arma potente per guidare l’Europa verso una trasformazione digitale più ampia.

Ma quali sono i 5 settori prioritari di questa azione? 

Calcolo ad Alte Prestazioni (HPC)

Implementazione di infrastrutture di supercalcolo all’avanguardia, condivise per scopi di ricerca e non commerciali.

Creazione di un ecosistema integrato per l’HPC, coinvolgendo ogni aspetto della catena del valore scientifica e industriale.

Intelligenza Artificiale (IA)

Potenziamento e accessibilità delle capacità di base dell’IA per imprese e amministrazioni.

Sviluppo e integrazione di soluzioni AI per settori pubblici e privati, riducendo il divario tra innovazione e utilizzo commerciale.

Cibersicurezza e Fiducia

Sostegno nell’acquisizione di infrastrutture e strumenti per la cibersicurezza.

Ampliamento dell’uso di soluzioni di cibersicurezza in tutti i settori, migliorando la resilienza agli attacchi informatici.

Competenze Digitali Avanzate

Sviluppo di programmi di formazione a lungo e breve termine per diversi settori lavorativi.

Promozione di tirocini e formazione on-the-job per studenti e professionisti.

Implementazione e Impiego delle Capacità Digitali e Interoperabilità

Garanzia dell’accesso e dell’utilizzo di tecnologie digitali avanzate nei settori di interesse pubblico.

Implementazione e gestione di infrastrutture di servizi digitali interoperabili a livello europeo.

Chi Può Partecipare?

Il programma è aperto agli enti dell’UE e ai soggetti giuridici dei Paesi associati, così come alle organizzazioni internazionali. Una vasta gamma di partecipanti è incoraggiata a collaborare per ottenere gli obiettivi di questa trasformazione digitale.

Condividi con:
Torna in alto