I Partenariati KA2 su Piccola Scala: Una porta aperta sulla cooperazione europea per le organizzazioni “new comers” 

Nel vasto panorama dell’istruzione, della formazione e della gioventù in Europa, i Partenariati KA2 su Piccola Scala emergono come un’opportunità rivoluzionaria, soprattutto per quelle organizzazioni che si avvicinano per la prima volta al programma Erasmus+.

Ma cosa sono esattamente questi partenariati e perché rappresentano un’occasione così speciale?

I Partenariati KA2 su Piccola Scala, conosciuti anche come Azioni KA210, sono progetti che mirano a raggiungere organizzazioni, scuole e enti attivi in diversi settori (educazione e formazione professionale, educazione degli adulti, associazioni giovanili, organizzazioni sportive…), spesso nuovi al programma Erasmus+ o con poca esperienza nel campo della cooperazione europea. Questi partenariati fungono da porta d’ingresso per coloro che desiderano sperimentare la collaborazione a livello europeo in modo più accessibile e semplificato.

Un elemento chiave che rende questi partenariati così attraenti per i new comers è la loro struttura più flessibile e adattabile. A differenza dei partenariati di maggiori dimensioni, questi progetti si distinguono per la loro durata più breve, requisiti amministrativi semplificati e importi di sovvenzione ridotti su base forfettaria, per un totale di € 30.000 o € 60.000. Questa flessibilità è progettata per facilitare la gestione del progetto e abbattere le barriere di accesso al programma, offrendo alle nuove realtà un punto di ingresso agevole e con meno vincoli amministrativi.

Affinché la richiesta di finanziamento sia completa, è fondamentale includere una descrizione dettagliata del progetto, comprendente:

  • Obiettivi: Definizioni chiare e puntuali degli obiettivi che si intendono raggiungere attraverso il progetto.
  • Attività Proposte: Una presentazione chiara e accurata delle attività pianificate, mostrando come si collegano agli obiettivi prefissati.
  • Risultati Attesi: Indicazioni specifiche sui risultati previsti, dimostrando come contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

È fondamentale che questi tre elementi siano strettamente interconnessi e presentati in modo coerente. Inoltre, le domande devono includere un calendario generale del progetto e considerare aspetti orizzontali al fine di massimizzare l’impatto e la qualità dell’attuazione di queste collaborazioni, quali:

  1. Inclusione e Diversità
  1. Sostenibilità Ambientale
  2. Dimensione Digitale
  3. Partecipazione e Impegno Civico

In definitiva, i partenariati su piccola scala, offrono una piattaforma ideale per le nuove realtà che desiderano immergersi nell’ambito dell’istruzione, della formazione e della gioventù europea. Rappresentano la porta di accesso a un vasto universo di possibilità, connessioni e crescita, offrendo agli enti new comers l’opportunità di entrare a far parte di una rete europea di collaborazione e innovazione.

Quindi, se sei un nuovo attore desideroso di unirti a questa straordinaria avventura europea, i Partenariati KA2 su Piccola Scala possono essere la tua porta d’ingresso per un percorso di crescita, apprendimento e sviluppo senza precedenti.

Condividi con:
Torna in alto